Il trillo parlante vuole segnalare il progetto “Traviata Virtual Reality”, la prima opera lirica del Metaverso: una versione ridotta de “La traviata” di Giuseppe Verdi, curata nella drammaturgia e regia dall’attore, regista e baritono Luca Micheletti, stella del melodramma, e girata negli ambienti del Teatro Olimpico e di palazzo Giardino a Sabbioneta (Mantova), patrimonio Unesco. Sono luoghi unici del Rinascimento, luoghi ideali da scoprire durante la fruizione dell’opera. Si dice che La Traviata abbia una rappresentazione nel mondo ogni 8 ore. Fabio Larovere, il direttore artistico, vuole quindi aumentare la media nelle rappresentazioni del capolavoro degli anni più fruttuosi di Verdi

L’opera va fruita con i visori Oculus Quest 2 che consentono di immergersi a 360 gradi dentro la musica e lo spazio. Come facilmente intuibile, l’operazione, unica nel suo genere per quanto concerne il melodramma, coniuga due eccellenze italiane riconosciute nel mondo: la lirica e il Rinascimento. Sviluppa inoltre tutte le potenzialità delle nuove tecnologie immersive.

La conferenza stampa si terrà martedì 21 giugno alle ore 11 nella sala stampa di palazzo Lombardia  – nucleo 1, undicesimo piano, piazza Città di Lombardia a Milano.

Naturalmente, alla conferenza stampa sarà data ai partecipanti l’opportunità di vedere il progetto su visore oculus.

Alla conferenza stampa, Fabio Larovere e Andrea Faini, ideatori del progetto, interverranno insieme all’assessore all’Autonomia e alla Cultura di Regione Lombardia Stefano Bruno Galli, il sindaco di Sabbioneta Marco Pasquali, l’attore, regista e baritono Luca MichelettiAnna Berna di Scena Urbana (coordinatore tecnico del progetto), il direttore d’orchestra Mario Pan.

Rimanete sintonizzati!

Il primo melodramma del Metaverso.
Uno studio dall’opera di Giuseppe Verdi

Traviata Virtual Reality è un progetto originale di Cieli Vibranti e Scena Urbana, ideato da
Fabio Larovere, Andrea Faini, Dario Pasotti e Anna Berna, realizzato grazie al contributo di
Fondazione Cariplo nell’ambito del progetto “Just Opera” finanziato dal bando “Per la
cultura 2020”, con il sostegno di InoxPa e Ottica Renzo e il patrocinio di Regione Lombardia:
il primo esperimento di un’opera lirica pensata per il Metaverso.


Una selezione di scene da “La Traviata” di Giuseppe Verdi da fruire con una modalità del
tutto nuova: grazie alla tecnologia OCULUS Quest 2, è possibile vedere l’opera a 360° e vivere
un’esperienza totalmente immersiva. Lo spettatore osserverà il melodramma da un punto
di vista inedito, a fianco dei cantanti o in volo sull’orchestra, offrendo la possibilità di
fantasticare sull’applicazione delle nuove tecnologie al mondo dell’opera lirica.
Il progetto artistico è affidato al baritono, attore e regista Luca Micheletti, che oltre a
curare la regia di questo esperimento tra arte e tecnologia, ha immaginato delle brevi scene
“ponte” fra un frammento musicale e l’altro, in cui gli artisti, al trucco, prima di entrare in
scena, offrono una lettura partecipata del loro personaggio.
Il breve film è stato girato negli ambienti del Teatro all’antica e di Palazzo Giardino a
Sabbioneta (Mantova), patrimonio Unesco. La parte musicale vede protagonisti, oltre allo
stesso Micheletti (Germont), Elisa Balbo (Violetta), Vincenzo Costanzo (Alfredo), Federica
Sardella (Annina) e La Piccola Orchestra Lumière, diretta dal maestro Mario Pan.


DOVE SI POTRÀ VEDERE TRAVIATA VR
21 giugno 2022, ore 18: Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo, anteprima a inviti
Dal 25 giugno al 2 luglio: Villanuova sul Clisi (Brescia), Sala Consiliare e Biblioteca comunale,
su prenotazione telefonando allo 0365371758
Dal 25 giugno al 9 luglio: Brescia, Cascina Parco Gallo (Brescia), su prenotazione telefonando
al 3285897828 o scrivendo a segreteria@cielivibranti.it
Dal 18 luglio al 1° agosto: Breno, Accademia Arte e Vita (Brescia), a inviti
Data da definire: Gardone Val Trompia (Brescia)
Dal 5 al 9 settembre: Brescia, Cascina Parco Gallo (Brescia), su prenotazione telefonando al
3285897828 o scrivendo a segreteria@cielivibranti.it

Dopo queste visioni in anteprima, realizzate nell’ambito del progetto “Just Opera” finanziato
da Fondazione Cariplo, a partire da settembre Traviata Virtual Reality sarà resa disponibile
nell’ambito di festival e rassegne liriche, secondo un calendario che sarà presentato in
seguito.

Sono in programma anche delle giornate in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura,
promuovendo congiuntamente attraverso questo progetto il melodramma e il
Rinascimento, fiori all’occhiello del patrimonio culturale italiano.