Macbeth versione 1847 inaugura il Festival Verdi

Posted on 20 settembre 2018 di

0



                                       

MACBETH

INAUGURA IL FESTIVAL VERDI 2018

Nel nuovo allestimento firmato da Daniele Abbado,

con protagonisti Anna Pirozzi, Luca Salsi, Michele Pertusi e Antonio Poli,

Philippe Auguin, alla testa della Filarmonica Arturo Toscanini, dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia

e del Coro del Teatro Regio di Parma, dirige la partitura della prima versione dell’opera nell’edizione critica curata da David Lawton.

Teatro Regio di Parma

27 settembre, 5, 11, 18 ottobre 2018

 

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018, giovedì 27 settembre alle ore 20.00 al Teatro Regio di Parma, (repliche 5, 11, 18 ottobre) e sarà trasmesso da Rai Cultura in diretta televisiva su Rai5 a partire dalle 19.50, con la regia televisiva a cura di Arnalda Canali, e in diretta radiofonica su Radio3.

L’opera, presentata nella prima versione composta da Verdi nel 1847, andrà in scena nel nuovo allestimento firmato da Daniele Abbado, con i costumi di Carla Teti e le luci di Angelo Linzalata. Sul podio della Filarmonica Arturo Toscanini, dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia e del Coro del Teatro Regio di Parma preparato da Martino Faggiani, il Maestro Philippe Auguin dirige la partitura nell’edizione critica a cura di David Lawton, interpretata da un cast con protagonisti Luca Salsi (Macbeth), Michele Pertusi (Banco), Anna Pirozzi (Lady Macbeth), Antonio Poli (Macduff), Matteo Mezzaro (Malcom), Gabriele Ribis (Il medico), Alexandra Zabala (La dama di Lady Macbeth), Giovanni Bellavia (Sicario, Il domestico di Macbeth, Prima Apparizione), Leonardo Maria Decarolis, Rebecca Mattina, Marco Nadotti, Anna Giada Vaccaro Seconda e terza Apparizione). Nella recita del 18 ottobre Macbeth è interpretato da Vladimir Stoyanov, Lady Macbeth da Davinia Rodriguez e Macduff da Giovanni Sala al suo debutto nel ruolo.

“È all’amore di Verdi per il teatro shakespeariano – racconta Daniele Abbado nelle sue note di regia – che si deve questa grande creazione. Nel Macbeth che andrà in scena al Festival Verdi sono partito proprio dalla ricerca delle risonanze tra le due opere e da quanto Verdi ha trasferito e a tratti rinnovato nella sua scrittura. È un progetto che vive di un doppio registro: da una parte un mondo di immagini generate da buchi neri, da una nebbia costante, immagini che questi buchi neri inevitabilmente riassorbono; dall’altra un mondo di apparizioni, allucinazioni, drammatiche e a volte quasi carnascialesche. Alla fine dell’opera, l’immagine di una natura ostile, pietrificata nell’assenza d’amore. Assenza di Dio”.

Fu l’impresario Alessandro Lanari a commissionare a Verdi un’opera da mettere in scena nel 1847 al Teatro di via della Pergola di Firenze. La scelta cadde sullo shakespeariano Macbeth, occasione perfetta per sondare il lato più oscuro dell’animo umano e scavare nella psicologia dei personaggi. Alla stesura del libretto, sul canovaccio preparato dallo stesso Verdi, fu chiamato Francesco Maria Piave, con interventi di Andrea Maffei. L’opera andò in scena il 14 marzo del 1847, proprio nella versione presentata al Festival Verdi 2018, a cui il compositore rimise mano, a distanza di quasi 20 anni, per il Théàtre Lyrique di Parigi, apportando alcune importanti modifiche che delinearono la forma definitiva dell’opera.

Prima del debutto, l’opera sarà presentata lunedì 24 settembre alle ore 17.00 al Ridotto del Teatro Regio, con ingresso libero, nell’incontro Prima che si alzi il sipario. Con la partecipazione del direttore Philippe Auguin e del regista Daniele Abbado, che racconteranno il loro lavoro per il nuovo allestimento in debutto, lo storico della musica Giuseppe Martini metterà in luce gli aspetti salienti dell’opera con l’esecuzione dal vivo di alcuni brani interpretati dal soprano Somi Kim, il tenore Ha Taesun e dal baritono Chi Hoon Lee, allievi del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma, accompagnati al pianoforte da Stefano Giannini e coordinati da Donatella Saccardi.

Domenica 23 settembre, alle ore 15.30, Macbeth si svela in anteprima al pubblico degli Under 30 in occasione della prova antegenerale; i biglietti, al prezzo speciale di € 5,00 sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Regio di Parma e online su teatroregioparma.it. La prova generale, dedicata al pubblico delle associazioni e delle scuole, si svolgerà martedì 25 settembre alle ore 15.30; i biglietti saranno in vendita sabato 22 settembre a partire dalle ore 11.00 presso la Biglietteria del Teatro Regio di Parma, al prezzo di €10,00 per il pubblico e di € 5,00 per le associazioni che hanno aderito al progetto di Promozione culturale e che hanno già ricevuto conferma alla propria adesione.

In occasione dello spettacolo di giovedì 11 ottobre (turno C), a partire dalle ore 18.30, il Gran Caffè del Teatro sarà aperto al pubblico per un aperitivo buffet al costo di €10 a consumazione.

Il Festival Verdi è realizzato grazie al contributo di Comune di Parma, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Reggio Parma Festival, Regione Emilia-Romagna, Parma2020 la cultura batte il tempo. Major partner Fondazione Cariparma. Main partner Chiesi, Crédit Agricole Cariparma. Media partner Mediaset. Main sponsor Iren, Barilla. Sponsor Opem, Dallara, Unione Parmense degli Industriali. Advisor AGFM.  Con il supporto di “Parma, io ci sto!”. Con il contributo diComplesso Monumentale della Pilotta, Comune di Busseto, Concorso Internazionale Voci Verdiane Città di Busseto, Opera Europa, Fondazione Monte Parma, Camera di Commercio di Parma, Ascom. Partner artistici Coro del Teatro Regio di Parma, Fondazione Arturo Toscanini, Fondazione Teatro Comunale di Bologna, Orchestra giovanile della Via Emilia, Società dei Concerti di Parma, Lenz Fondazione. Sostenitori Dulevo, Mutti, Parmalat, Sicim, Smeg, Poliambulatorio Dalla Rosa Prati, Cantine Ceci, Agugiaro & Figna, La Giovane. Sostenitori tecnici IgpDecaux, MacroCoop, Grafiche Step, Milosped, Andromeda’s, De Simoni, Kantar Media. Tour operator partner Parma Incoming.

La promozione internazionale del Festival Verdi è realizzata dal Teatro Regio di Parma in collaborazione con Enit, Istituti italiani di cultura, Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Emilia-Romagna APT Servizi, Assessorato al Turismo e Commercio del Comune di Parma, con il tour operator partner Parma Incoming e prevede un roadshow con tappe in 22 città di 3 continenti, nelle maggiori fiere turistiche e nelle capitali di Europa, USA, Cina, Giappone.

L’immagine esclusiva del Festival è il ritratto di Giuseppe Verdi realizzato a matita da Renato Guttuso negli anni ’60, donato al Teatro Regio di Parma dall’Archivio storico Bocchi e concesso da Fabio Carapezza Guttuso ©Renato Guttuso by SIAE 2018.

Annunci
Posted in: Opera