Concorso Teatro Belloni 2016

Posted on 23 maggio 2016 di

0


Giuseppe Verdi: 200 di questi anni!

Il Concorso Internazionale Teatro Antonio Belloni per baritoni e bassi verdiani si è svolto il 21 e 22 maggio 2016. Baritoni e bassi verdiani di ogni età e nazionalità hanno contribuito ad accrescere il prestigio di questo evento speciale.

La famiglia Belloni ha creato questa iniziativa per valorizzare giovani cantanti, assicurando ai vincitori un posto nella prossima interessante stagione.

Andrea Scarduelli ha spiegato che i baritoni verdiani sono una categoria in via d’estinzione… scherziamo, Andrea ha sottolineato che con l’acutizzarsi del diapason l’estensione del ruolo baritonale è spesso divenuta insostenibile insistendo troppo su registro di passaggio.

Nella giornata di domenica sono rimasti in gara sei cantanti: tre bassi e tre baritoni.

Il Premio Baritono Verdiano è stato conferito a Kwanghyun Kim baritono coreano molto espressivo nella scena del Falstaff “E’ sogno o realtà” e incisivo nel Ballo in maschera con “Eri tu”. Voce ben calibrata, uniforme e ottimo fraseggio. Oltre alla partecipazione alla prossima stagione ha vinto un Premio dalla Farmacia del Dott. Vintani di Barlassina della cifra di € 1.000. Premio consegnato da Paolo Vintani. Con assoluta coincidenza con la giuria anche il pubblico ha premiato come miglior cantante del concorso proprio Kwanghyun Kim. Il secondo premio è stato consegnato da Carlo Cigolotti, ex presidente del conservatorio Guido Cantelli di Novara. Il Premio Basso Verdiano è stato conferito a Davide Hong Shin Kil dalla voce di grande spessore e sonorità manifestata nel ruolo di Procida “O tu Palermo” e nel ruolo di Filippo II dal Don Carlo. Nonostante una piccola défaillance nella seconda aria ha mostrato tutta la sua capacità di grande cantante: a lui il Premio Comune di Barlassina della cifra di .€ 1.000. Premio conferito dal sindaco della città di Barlassina, Piermario Galli.

La Menzione del Teatro Belloni è andata al baritono Zhao Denghui che ha affrontato un vero scoglio nel repertorio verdiano cioè la lunga aria di commiato di Posa dal Don Carlo. Una scrittura acutissima per questa corda che Denghui ha risolto bene anche se con qualche asprezza: buona l’intonazione, un po’ fredda l’espressione. Premio conferito da Marco Belloni proprietario del teatro.

Menzione per miglior cantante verdiano a Gabriele Bolletta interprete di un eloquente ” Come dal ciel precipita” dal MacBeth: la voce ben intonata non ha però un corpo spesso e ciò gli permette una grande cantabilità ma anche una sonorità smorzata che in questi ruoli non è molto pertinente. Il premio meritato è stato consegnato da Giuseppe Casella consigliere della BCC di Barlassina sponsor del Teatro.

Menzione speciale al baritono brasiliano Wellington de Santana Moura esibitosi nella giornata di sabato.

L’iscrizione al Concorso è stata gratuita e offerta dal Teatro Antonio Belloni di Barlassina ciò per sottolineare il grande progetto della famiglia Belloni a sostegno della lirica e alla scoperta di nuovi talenti. Il pianista accompagnatore Andrea Napoleoni, solito a esperienze concertistiche è risultato anche ottimo accompagnatore: il pianista è stato messo a disposizione a titolo gratuito e offerto dal Teatro Antonio Belloni di Barlassina cosa che solitamente non avviene affatto nei concorsi in giro per l’Europa.

Siamo stati quindi felicissimi di questa importante iniziativa e sicuri che i cantanti premiati saranno ancora applauditi nella stagione autunnale già completamente programmata che potrete vedere sul sito del Teatro. L’attività riprenderà quindi col primo di Ottobre.

Fabio Tranchida

Annunci
Messo il tag: , ,
Posted in: Opera